PRESENTAZIONE DEL CORSO

Il Corso di Perfezionamento in Diritto dell’Unione europea: La tutela dei diritti è istituito presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Napoli “Federico II”. Esso è svolto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Ateneo e, limitatamente ai moduli dedicati al diritto Antitruist, con l’Autorità di Garanzia della Concorrenza e del Mercato

Il comitato scientifico

Il Corso si svolge sotto la direzione del Prof. Fabio Ferraro, ordinario di diritto dell’Unione europea presso l’Università di Napoli “Federico II” e si avvale di un comitato scientifico presieduto dal Prof. Roberto Mastroianni, ordinario di Diritto dell’Unione europea presso l’Università di Napoli “Federico II” ed attualmente Giudice presso il Tribunale UE e composto dai Proff. Antonio Tizzato, già vice presidente della Corte di Giustizia UE, e Giuseppe Tesauro, Presidente emerito della Corte Costituzionale e già Avvocato generale presso la Corte di Giustizia UE.

Le finalità

Il Corso si propone di far acquisire ai partecipanti un bagaglio di conoscenze specialistiche, teoriche e pratiche, sulle principali tematiche che gli operatori del diritto sono chiamati ad affrontare nell’esercizio della propria attività quotidiana. In tale prospettiva, si prefigge di offrire una preparazione su tematiche specialistiche solo sommariamente approcciate durante un ordinario corso di studi in giurisprudenza e/o economia.

I destinatari

Il Corso è destinato principalmente agli operatori del diritto, sia del settore pubblico (magistrati, dirigenti e funzionari) che di quello privato (avvocati, praticanti avvocati e giuristi). 
Rappresenta, inoltre, una importante opportunità formativa per i neo laureati e per tutti coloro che sono interessati ad approfondire il diritto dell’Unione europea.

Requisiti di ammissione

La partecipazione al Corso è aperta a coloro che, alla data di scadenza del bando, siano in possesso del Diploma Universitario, Diploma di Laurea ai sensi degli Ordinamenti previgenti il D.M. n° 509/1999 ovvero di Laurea, Laurea Specialistica, Laurea Magistrale ai sensi dei DD.MM. nn. 509/1999 e 270/2004.

Il numero massimo di posti a disposizione è 60. Nel caso di raggiungimento di un numero di domande superiori ai posti disponibili si procederà ad una selezione per titoli ed esame che terrà conto del voto di laurea, di altri titoli e del Curriculum, e dell’esito di un colloquio orale.

Qualora alla scadenza del bando il numero di domande ricevute dovesse essere inferiore ai posti disponibili, tutti i candidati saranno ammessi, previo possesso dei requisiti di ammissione. Fino alla concorrenza dei posti ancora posti disponibili, si procederà, inoltre, ad accettare eventuali ulteriori domande secondo le modalità specificate nel bando.

Il programma

Le materie trattate durante il corso sono esemplificativamente le seguenti e sono suscettibili di integrazione e/o variazione ove ritenuto opportuno dal comitato scientifico:

  • Tutela giurisdizionale e diritti dell’uomo
  • Il sistema giurisdizionale dell’Unione europea
  • Le azioni di competenza delle Corti UE: azioni dirette e rinvio pregiudiziale
  • Il Diritto processuale dell’Unione europea
  • La tutela dei diritti dinanzi agli organi giurisdizionali ed amministrativi interni
  • Il contenzioso in materia di diritto della concorrenza
    • intese; pratiche abusive;
  • Il contenzioso in materia di aiuti di Stato e di fondi strutturali
  • Il contenzioso in materia di cooperazione giudiziaria civile e penale
  • Il contenzioso in materia fiscale e le frodi comunitarie
  • La disciplina degli appalti
  • La tutela del consumatore
  • Obblighi dello Stato e azione di risarcimento del danno

Svolgimento

Il Corso è annuale con un impegno orario pari a 75 ore di corsi di formazione. I seminari e gli eventuali stages formativi si terranno in due o tre ore con cadenza settimanale e, talvolta, bisettimanale. La frequenza al Corso è obbligatoria per l’80% del totale dell’impegno orario previsto.

Il Corso si articola in moduli, ciascuno dei quali tenuto da docenti universitari, giudici dell’Unione e nazionali, funzionari delle istituzioni UE ed avvocati esperti in diritto dell’Unione.

I moduli in materia di diritto della Concorrenza sono svolti, in virtù di apposita convenzione, da funzionari dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Al termine del Corso è previsto un esame finale nella forma di un colloquio orale o di una prova scritta.

All’esito del Corso è altresì prevista una visita alla Corte di giustizia dell’Unione europea.

Stages

Grazie a specifiche convenzioni, i curricula dei migliori studenti saranno sottoposti a prestigiosi studi legali che si occupano di tematiche trattate durante il Corso, ad imprese nazionali ed internazionali nonché alle Autorità AGCOM ed AGCM per l’attivazione di eventuali stages e tirocini.

Crediti formativi

Il Corso, previa verifica delle presenze e superamento dell’esame finale, attribuisce 3 CFU (Crediti Formativi Universitari). Il Corso è inoltre accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Napoli per il rilascio di crediti per la formazione professionale continua degli avvocati.

Borse di studio

Tra i partecipanti, all’esito di una prova di selezione, saranno individuati alcuni studenti che, fino alla concorrenza delle borse disponibili, potranno usufruire del rimborso totale o parziale della quota di iscrizione. Il numero di borse disponibili, i criteri e le modalità di assegnazione delle stesse sarà reso noto nel corso delle lezioni.

Presentazione delle domande

La domanda di partecipazione al Corso, da redigere secondo le modalità specificate nel bando dovrà essere inviata, a pena di esclusione, per posta elettronica all’indirizzo tuteladirittiue@unina.it o, in alternativa, con una delle seguenti modalità:

  1. Spedizione a mezzo Raccomandata, con avviso di ricevimento, da indirizzare al “Direttore del Corso di Perfezionamento in Diritto dell’Unione Europea: la tutela dei diritti”, Prof. Fabio Ferraro presso l’Ufficio Protocollo del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli Federico II – Via Porta di Massa n° 32 – 80133 Napoli, V piano. La domanda si riterrà regolarmente presentata se pervenuta a destinazione entro l’orario ed il giorno indicati nel bando. Nell’ipotesi di spedizione a mezzo posta, l’Amministrazione Universitaria non assume responsabilità in ordine a domande pervenute oltre il detto termine.
  2. Consegna diretta presso il summenzionato Ufficiodal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, il Lunedì ed il Mercoledì anche dalle 14.00 alle 16.30. In tale ipotesi sarà rilasciata apposita ricevuta quale attestazione dell’avvenuta consegna.

Eventuali domande presentate fuori termine o redatte in maniera incompleta non saranno accettate. Previa eventuale regolarizzazione, saranno, tuttavia, eventualmente prese in considerazione qualora dovessero residuare posti disponibili e, comunque, fino al raggiungimento dei posti ancora a disposizione secondo l’ordine cronologico di deposito.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione al solo Corso di Perfezionamento è di € 500,00 e dovrà essere versato secondo le indicazioni contenute nel bando.

Qualora il candidato intendesse partecipare anche alla prestigiosa Summer School dedicata a Il contenzioso dell’Unione europea, potrà beneficiare di rilevante sconto sul totale e corrispondere per la partecipazione ad entrambi gli eventi formativi, complessivamente € 800,00.

Il Bando

Il bando con tutti i dettagli per la partecipazione al Corso ed alla Summer School è disponibile sul sito di Ateneo, nella sezione “post laurea”, nonché cliccando qui.